Spaghetti al pesto rosso

Scritto da Alice il 31 luglio 2013

Spaghetti al pesto rosso

Ingredienti per 2 porzioni

5 pomodori medi maturi, puliti e tegliati a metà
1 peperone rosso, pulito e tagliato in quattro parti
50 g di mandorle pelate, tritate
1 manciata di basilico fresco, pulito e tritato
1 spicchio d’aglio, pelato e tritato
olio extravergine di oliva, a piacere
sale marino integrale, quanto basta
pepe nero macinato fresco, quanto basta
mezzo cucchiaio di zucchero di canna integrale
200 g di spaghetti semintegrali 

Preriscaldate il forno a 180 ° C. Sistemate i pomodori in una teglia ricoperta con carta da forno, condite con olio, sale, pepe e una spolverata leggera di zucchero. In un’altra teglia, mettete il peperone. Infornate le verdure. Quando il peperone si sarà ben arrostito, toglietelo dal forno, chiudetelo in un sacchetto o recipiente e lasciatelo riposare per una ventina di minuti. Appena i pomodori saranno ben cotti, prelevateli e metteteli a raffreddare leggermente. Portate a bollore abbondante acqua per la pasta. Pelate il peperone e tritatelo in un mortaio, unite i pomodori che avrete spezzettato, poi le mandorle, il basilico e l’aglio. Versate un po’ di olio per amalgamare. Pestate fino a quando avrete ottenuto una consistenza morbida (se preferite, potete anche usare un frullatore). Regolate di pepe e mettete da parte. Buttate gli spaghetti e scolateli al dente, poi conditeli con il pesto e, se necessario, un filo d’olio. Potete anche far saltare brevemente gli spaghetti in una padella capiente con il pesto.

Note, idee, spunti: lo stesso pesto può essere utilizzato per condire un’insalata di pasta fredda.

{ 3 commenti… Leggili Aggiungi il tuo }

1 Lo 3 agosto 2013 alle 00:21

che idea gustosa…un pesto goloso e tutto ricco di estate…da provare!

2 Roberta 17 agosto 2013 alle 07:27

Ottima ricetta, proprio il mio genere di piatto per colorare la tavola senza rinunciare al sapore!!
baci e a presto
Roberta

3 Alice 24 settembre 2013 alle 04:34

Lo: grazie :)

Roberta: a presto :)

Lascia un Commento

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: