Cracker di zucchina, rucola e semi di sesamo

Cracker di zucchini, rucola e semi di sesamo

Ingredienti per circa 20 cracker (di circa 5 cm x 7 cm x 3 mm)

4 cucchiai di semi di lino, ridotti in polvere con un macinacaffè
150 ml di acqua filtrata
una zucchina grande, pulita e tagliata a pezzi
2 manciate di rucola, pulita
un cucchiaio di olio extravergine di oliva
2 spicchi d’aglio, pelati
4-5 cucchiai di semi di sesamo
timo essiccato, a piacere
sale marino integrale, quanto basta
pepe bianco macinato fresco, a piacere
qualche pizzico di peperoncino in polvere 

Procedimento

Amalgamate bene la polvere di semi di lino con l’acqua e mettete da parte. Nel recipiente di un mixer frullate bene la zucchina con la rucola per circa un minuto. Unite anche il composto di semi di lino, poi l’olio, l’aglio, i semi di sesamo, il timo e il sale e frullate ancora fino ad ottenere una consistenza morbida. Aggiungete il pepe e il peperoncino e mescolate ancora. Distribuite il composto in modo uniforme su un foglio di carta da forno che avrete sistemato su un vassoio del vostro essicatore. Ricordate che più spesso è lo strato, più alti risulteranno i vostri cracker (e sarà necessario più tempo per essiccarli). Fate essiccare fino a quando il composto risulterà asciutto su entrambi i lati, ma ancora abbastanza morbido e malleabile. Tagliate a quadrotti o rettangoli e continuate a farli essiccare fino ad avere dei cracker abbastanza croccanti (o della vostra consistenza preferita). Potrebbero occorrere fino a 12 ore, tutto dipende dal tipo di essicatore che utilizzate e dalla temperatura.

9 Comments

  1. Elena 27 marzo 2011 at 23:51

    Alice, questi sono proprio da sedersi in un prato di polente di tarassaci
    e mangiali mangiarli mangiarli (con insalatina del post precedente).
    Brava sempre, elena.

  2. Bibi 28 marzo 2011 at 13:39

    ce lo spalmiamo un patè di pomodori secchi e anacardi? :))
    B.

  3. Alice 28 marzo 2011 at 13:49

    Certo…al più presto :)
    E pomodori secchi e mandorle…?

  4. Bibi 29 marzo 2011 at 13:02

    ovvio che sì ^^
    direi che ci piacciono i pomodori secchi :))

  5. Roberta 1 aprile 2011 at 07:59

    wow, riesci sempre a sorprendermi!
    Posso chiederti le indicazioni per ottenere lo stesso fantastico risultato anche senza essiccatore ma con un banale forno a gas? ;-)

  6. Alice 6 aprile 2011 at 09:47

    Roberta: mai fatti questi cracker nel forno a gas…prova tu e dicci :-)
    Probabilmente se lo strato è troppo sottile nel forno a gas si seccano troppo, invece questi sono sì croccanti, ma sempre abbastanza ‘pastosi’ ;-)

  7. elisabetta 6 aprile 2011 at 13:49

    Cara Alice questa ricetta mi sembra gustosissima, un forno elettrico ventilato a bassa temperatura svolge la funzione di un essicatore secondo te?

  8. Alice 13 aprile 2011 at 15:46

    Elisabetta cara, grazie :)
    Prova con il forno ventilato a bassissima temperatura e fammi sapere…
    …ma avrai anche il tempo per pensare ai cracker…!? ;-)

  9. elisabetta 14 aprile 2011 at 14:00

    Cara Alice credo he rimanderò l’esperimento effettivamente…ma appena posso provo, per ora ho ultimato la ricetta del pane toscano fatto in casa che è niente male. Ciao

Leave A Comment